Articoli

I “magnifici 10”

In filatelia, il sistema dell’asta pubblica viene ritenuto tradizionalmente il modo più realistico per misurare il valore economico di un “pezzo”.

Ecco i prezzi ottenuti dai “gioielli” della filatelia mondiale che dal 1970 ad oggi sono stati messi all’asta, secondo la classifica registrata dalla pubblicazione specializzata “Bolaffi International”.

Tra questi “magnifici 10” non figura il pur famosissimo francobollo unico da 1 cent emesso dalla Guiana Britannica nel 1856, considerato per gran parte del Novecento il “pezzo” più desiderato del mondo. Messo all’asta per l’ultima volta nel maggio del 1980, venne aggiudicato per 850 mila dollari: vari altri francobolli rari messi all’asta negli ultimi vent’anni hanno conseguito una valutazione superiore, determinata anche dall’inflazione sviluppatasi nel frattempo, per cui il “Guiana”, non essendo stato messo all'asta da oltre vent'anni,  figura ora al tredicesimo posto della graduatoria mondiale.


1 Busta con i due “Post Office” di Mauritius del 1847.

$ 3.833.340

Asta a Zurigo

3 novembre 1993

2

Busta con “penny black”

del 2 Maggio 1840

$ 2.428.570

Asta a Lugano

23 marzo 1991

3

Svezia 1855: errore di colore

3 sk. giallo (invece di verde)

$ 2.300.000

Asta a Zurigo

8 novembre 1996

4

Busta Hawaii-Usa 1851

(”Missionari”)

$ 2.090.000

Asta a New York

7 novembre 1995

5

Germania 1851: errore di colore

9 k. verde (invece di rosa)

$ 1.768.130

Asta a Wiesbaden

16 marzo 1985

6

Busta “Invito al ballo”

“Post Office” 1 penny

Mauritius 1847

$1.564.630
Asta a Zurigo

20 novembre 1997

7

"T?te b?che" in quartina 1 franco vermiglio 1849-1850

(Yvert 7d)

$1.178.750
Asta a
Parigi

17 novembre 2003

8

“Post Office” 2 pence nuovo

Mauritius 1847

$1.150.000

Asta a Zurigo

3 novembre 1993

9

“Post Office” 1 penny nuovo

Mauritius 1847

$1.073.340

Asta a Zurigo

3 novembre 1993

10

Usa “Maestri di posta”

Alexandria 1846

$1.000.000

Asta a Zurigo

Maggio 1981